LFI

Libera Fratellanza Italica
 
IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 XXVI legislatura

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
KatieD

avatar

Numero di messaggi : 2761
Localizzazione : RR: Parenzo
Data d'iscrizione : 07.04.09

MessaggioTitolo: XXVI legislatura   Gio Mar 27, 2014 9:05 am

Citazione :
La Libera Fratellanza Italica si presenta di fronte al giudizio dell'elettorato in questa legislatura con l'obiettivo di integrare i valori tradizionali di collaborazione, lealtą e competenza con la freschezza, la voglia di fare e l'innovazione portati da forze nuove, in cui LFI ha investito e continuerą ad investire nel tentativo di contrastare il crescente spopolamento delle nostre terre.
Diverse tematiche verranno trattate in questa legislatura: alcune di esse sono gią note, altre emergeranno nel corso del mandato ma saranno trattate dalla Fratellanza armonizzando le sue due anime. In particolare, i consiglieri eletti di LFI intendono portare all'attenzione del consiglio i seguenti impegni:

Economia e miniere

  • Ricerca di una soluzione condivisa dai partiti e dal popolo che consenta di adeguare il sistema minerario della Repubblica alle novitą nella legislazione sul lavoro;
  • Revisione ed eventuale soppressione della fiera repubblicana al fine di ripristinare i municipi come intermediari commerciali tra i cittadini e la Repubblica stessa;
  • Abolizione delle tasse sulle merci e riduzione delle tasse sulle assunzioni;
  • Accordi con eserciti, compagnie militari ed ordini cavallereschi al fine di ottimizzarne l'utilizzo anche in tempo di pace;
  • Apertura di un ufficio per il lusso con lo scopo di contribuire a soddisfare le esigenze dei cittadini pił ricchi;
  • Impegno nel mantenere, per quanto possibile a membri del Consiglio, il prestigio ad alti livelli.


Sicurezza

  • Revisione della Carta degli Eserciti, con l'obbligo di presentare la dichiarazione di guerra al vaglio del Consiglio prima di procedere alla dichiarazione stessa;
  • Potenziamento della flotta da guerra ed incentivi per l'arruolamento nell'esercito, compatibilmente con le disponibilitą economiche della Repubblica.


Porti

  • Revisione delle modalitą di finanziamento per il porto di Venezia, con il mantenimento della possibilitą per entri privati o istituzioni pubbliche di contribuire finanziariamente al progetto;
  • Conclusione dei lavori al porto di Pola;
  • Potenziamento del porto di Venezia, compatibilmente con le disponibilitą economiche della Repubblica.


Giustizia

  • Revisione di alcuni punti del CIV, in particolare quelli riguardanti la legge marziale, le pene ed il patteggiamento;
  • Snellimento e demeccanizzazione dei compiti delle varie autoritą tramite la revisione del corpo legislativo veneziano;
  • Inserimento nel corpo legislativo veneziano del Regolamento dell'Araldica Veneziana.


Cultura

  • Promozione all'interno del Consiglio dei valori di collaborazione e di impegno per il bene di Venezia, al fine di favorire un clima il pił possibile disteso che sia di esempio alla Repubblica tutta;
  • Creazione di eventi ludici e culturali a tema a livello repubblicano al fine di aumentare la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica;
  • Ripristino e potenziamento dell'attivitą dell'Accademia di Venezia;
  • Riduzione delle tasse universitarie, qualora le finanze della Repubblica lo rendano possibile;
  • Sviluppo di una scuola per medici in collaborazione con il Ministero della Salute, in cui istruire gli allievi sul funzionamento dell'attivitą medica.


Diplomazia e informazione repubblicana

  • Pressione per il ripristino di una situazione pacifica con la Croazia;
  • Creazione di una gazzetta della Repubblica al fine di creare un canale pił diretto per informare i cittadini dei principali avvenimenti;
  • Sviluppo di accordi commerciali proficui con gli altri Stati italofoni, in particolare con Modena, con Milano e con gli Abruzzi, in modo da stimolare la competizione sul mercato.



Ringraziandovi per l'attenzione e per l'eventuale fiducia che ci accorderete, vi invitiamo a scegliere il partito che ritenete possa portare il massimo vantaggio a Venezia tutta: il trionfo pił grande della Fratellanza non sarą il risultato politico, ma la consapevolezza che Venezia tornerą ad essere uno dei centri nevralgici della vita e della politica italica.

Buon voto!
I membri della Libera Fratellanza Italica
Tornare in alto Andare in basso
 
XXVI legislatura
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» XXV Legislatura

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
LFI :: Sezione Pubblica :: Programmi Libera Fratellanza Italica :: Serenissima Repubblica di Venezia-
Andare verso: