LFI

Libera Fratellanza Italica
 
IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Programma Elettorale redatto il 18/1/1458

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
MariaJ.
Ospite



MessaggioTitolo: Programma Elettorale redatto il 18/1/1458   Mar Gen 19, 2010 6:51 am

Mariaiolanda ha scritto:
La Libera Fratellanza Italica presenta il suo programma elettorale:

Economia

- Punto cruciale dell’economia municipale è il budget che, il Ducato di Milano, offre ai sindaci, per l’acquisto di merci predefinite. Per evitare, in futuro, acquisti in extra che potrebbero avvantaggiare solo alcune città, proponiamo l’aumento del budget da 3500 ducati a 3700 ducati.

- Con l’aumento del budget vorremo modificare anche la lista di merci che il ducato acquista. L’attuale lista prevede sfavoreggiamenti nei confronti di certi artigiani che la “Libera Fratellanza Italica” non ritiene equi e giusti in un ducato “avanzato” come quello di Milano.

- Se tale lista verrà modificata, il sindaco avrà la possibilità di vendere ogni tipo di bene al ducato ed è per questo che intendiamo liberalizzare maggiormente i mercati. Tuttavia lasceremo ai sindaci la possibilità di emettere ordinanze solo su alcune tipologie di merci, e in specifiche condizioni di emergenza.

- Il commercio è un utile strumento per “allegerire” il surplus che, ormai, è una realtà in ogni città del ducato di Milano. Intendiamo approfondire e dare un nuovo impulso al commercio. Se avverrà la liberalizzazione dei mercati il commercio interno al ducato avrà, ovviamente, maggior beneficio; inoltre, vorremo aumentare i commerci con l’estero tramite commercianti pagati dal nostro ducato.

- Per aumentare il commercio intendiamo offrire ai sindaci la possibilità di scambiare merce, tramite fiera. Vogliamo sempre rimborsare i 50 ducati della tassa che i sindaci pagano comprando dalla fiera; questi soldi appartengono al municipio ed è giusto che essi vengano ridati.
della propria città.

- Intendiamo introdurre i bonus e i malus che agiranno sulla somma totale data per il rimborso della corruzione.
1. Riceveranno un bonus di 50 ducati, durante una settimana predefinita, i sindaci che decideranno di liberare maggiormente il mercato della propria città.
2. Riceverà un bonus di 100 ducati, ogni settimana, la città in cui il rapporto tra il valore delle merci nell’ inventario – mandati – taverna – mercato e la cassa sarà maggiore.
3. Riceverà un malus di 100 ducati, ogni settimana, la città in cui il rapporto tra il valore delle merci nell’ inventario – mandati – taverna – mercato e la cassa sarà minore.

Trasparenza


- La trasparenza è simbolo di benessere ed è per questo motivo che intendiamo approfondire tale argomento. Intendiamo modificare il concetto di dati sensibili, aumentando di conseguenzala trasparenza. Vorremo rendere sempre pubblico ogni tipo di argomento che non riguardi la sicurezza del ducato (esercito, prefettura) oppure le quantità utilizzate durante le feste che potrebbero avvantaggiare gli altri ducati. Tutto il resto deve essere reso noto, questa è trasparenza.

- L’economia è un fattore molto importante in un forte ducato come quello di Milano. Il suo andamento dovrà essere sempre reso noto. Per tale motivo vorremo pubblicare, almeno due volte in ogni mandato, l’andamento delle ricchezze ducali.

- Intendiamo far sì che la discussione sull'elezione del Duca si svolga direttamente in CC e vogliamo altresì cominciare a cercare un punto di incontro sull'elezione del Duca prima ancora degli esiti del voto. A tal proposito, intendiamo cercare una utile discussione, tra tutti i candidati alla carica di Duca, in un GDR chiuso, aperto subito dopo la visualizzazione dei risultati, in Taverna del ducato.

- Ogni forma di cambiamento all’organizzazione delle miniere dovrà essere dichiarata, così come i motivi che hanno spinto a tale cambiamento.

- La pubblicazione settimanale del Bollettino Ducale, almeno ogni 15 giorni, è un fattore importantissimo per una giusta trasparenza. Il Bollettino è un lavoro che spetta al Portavoce che dovrà anche rispondere ad eventuali domande dei cittadini milanesi, in un'apposita Sala delle Udienze, all'uopo costituita.



Giustizia


- Intendiamo introdurre la pena patteggiata dell'esilio per il reato di Alto tradimento, nei casi più gravi, inoltre, come pena, vorremo introdurre quella dei “lavori forzati”, importante innovazione in ambito GDR, contando anche il guadagno ricavato dallo stesso ducato.

- Intendiamo far sì che i multirecidivi per reati di brigantaggio e furto possano essere inseriti nelle Black List degli eserciti, dopo regolare processo, in maniera da risolvere la conflittualità attualmente vigente tra la legge sul brigantaggio e il decreto sulla caccia al brigante.

- E’ nostra intenzione fare pressioni a favore di una "Magna Charta Libertatum", un documento firmato ogni legislatura dal Duca in cui questi si impegna a garantire i diritti fondamentali al popolo, quali il regolare svolgimento di un processo prima di qualsiasi condanna, l'impegno a rispettare le leggi vigenti fino a Decreto o legge che sancisca diversamente, la non-ingerenza nelle questioni spirituali riguardanti la Chiesa Aristotelica e la libera circolazione all'interno del Ducato.



Informazione


- Intendiamo modificare la legge sulla divulgazione delle informazioni, in parte come già accennato sopra.

- Vogliamo riprendere l'uso del Vademecum del Viaggiatore con tutte le ordinanze presenti nei vari municipi, aggiornate, al fine di permettere a tutti i cittadini di sapere le leggi della città in cui intendono recarsi.

- Chiederemo che i vari viceprefetti vengano sensibilizzati dal Prefetto sul tema dell'accoglienza e della cortesia verso i viaggiatori, informandoli sulle ordinanze in vigore nelle città, e avvertendoli di eventuali pericoli lungo il cammino.

- Per i Paesi esteri, il Gran Ciambellano, attualmente membro del nostro Partito, aggiornerà i nominativi o gli indirizzi presso cui recarsi per avere i permessi.

- Vogliamo creare un messaggio "comune" da far mandare ai vice - prefetti in città di confine a tutti gli stranieri che entrano nel nostro ducato. In questo messaggio saranno informati delle ordinanza in corso lungo tutte le città del ducato. Saranno inoltre informati dei pericoli che potrebbero incontrare lungo il loro cammino e saranno informati anche delle attrazioni che il ducato ed ogni città offre.



Sicurezza/Esercito/Porto


- Riteniamo che la sicurezza sia fondamentale, per questo motivo vorremmo che in ogni città ci siano almeno 4 vice - prefetti, e che ci sia maggiore attenzione e controllo soprattutto nella capitale. Il quarto vice-prefetto servirà da sostituto in caso di necessità/assenza.

- Le vie di trasporto fluviale ci aprono la porta a nuovi scenari prima impensabili. Vorremo dunque ampliare la qualità del nostro esercito creando una flotta , fondamentale in casi di emergenza via mare.

- Vorremo aprire un bando per la scelta, democratica, dei capiporto di ogni città in cui è presente un porto.

- Di certo il ducato di Milano ha una disponibilità economica tale da permettere un avanzamento di livello di almeno 2 porti. Portare almeno due porti al livello 3 diventa non soltanto una questione di prestigio internazionale, non essendoci ancora, in terre italiche, un porto al livello 3, ma anche organizzativo, dato che esso permetterà la costruzione di navi sempre maggiori che potranno essere molto utili negli scambi commerciali e negli spostamenti in genere.



Leggi e Decreti


Vorremo ampliare il codice legislativo con alcune leggi che regolino argomenti a cui prima d'ora non è stata attribuita particolare importanza :

- Una legge che regoli la nomina del Magnifico Rettore e che ne sancisca i poteri.
- Una legge riguardante i diritti e i doveri di un sindaco.
- Una legge che regoli la costruzione di barche sul suolo milanese da parte di privati cittadini.
- Una legge che riguardi le dimissioni di pubblici funzionari. Troppe volte, improvvise dimissioni, hanno stravolto il delicato equilibrio precedentemente creato, provocando gravi disagi all'intera popolazione.
- Una legge riguardante l'entrata in territorio milanese da parte di navi di origine straniera.



Attività Ludiche
- Organizzazione di eventi esclusivamente in GDR, dal Torneo d'Arme, alla Settimana della Letteratura.
- Organizzazione di una Tombola Ducale


Tornare in alto Andare in basso
 
Programma Elettorale redatto il 18/1/1458
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» non è un film ma il programma di fazio e saviano è per me stupendo....
» Prima FIVET in programma..
» Programma di religione...
» sto cambiando
» Software per convertire DVD

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
LFI :: Sezione Pubblica :: Programmi Libera Fratellanza Italica :: Ducato di Milano-
Andare verso: