LFI

Libera Fratellanza Italica
 
IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 XXVII legislatura

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
KatieD

avatar

Numero di messaggi : 2760
Localizzazione : RR: Parenzo
Data d'iscrizione : 07.04.09

MessaggioTitolo: XXVII legislatura   Gio Mar 27, 2014 9:09 am

Citazione :




In questa tornata elettorale la Libera Fratellanza Italica si presenta mettendo al servizio di Venezia tutto il suo impegno, le sue competenze e le idee necessarie per una Repubblica prospera, sicura e serena.
Stiamo finalmente uscendo da una guerra alla quale siamo sempre stati contrari e riteniamo che ora sia ora di ripulire la Repubblica una volta per sempre da soggetti che hanno sempre pensato ai loro interessi e non quelli della Repubblica. In particolare ci accerteremo che non rimanga anche solo un fazzoletto di terra croata di proprietà di nobili veneziani e si accerti le cause ed un eventuale dolo e  responsabilità dei fallimenti bellici dei guerrafondai oltre che dell'azione criminosa insita nella guerra stessa
Tutti noi crediamo in un Governo forte ma tollerante, per questo motivo vogliamo le leggi chiare, eque e rispettate, vedere le nostre strade sicure,   ma allo steso tempo ci adopereremo per essere un faro diplomatico per tutte le Province a noi amiche e faremo in modo che la cultura veneziana sia un modello esemplare. In particolare ci adopereremo nel riprendere i rapporti con la vicina Croazia per ristabilire al meglio i rapporti oramai deteriorati.
Crediamo in un Governo sicuro e affidabile e per realizzare questa nostra idea ci impegneremo affinchè l'economia sia sempre fiorente e le spese mirate principalmente al bene del cittadino, vogliamo vedere le miniere e i porti sfruttati al massimo del loro potenziale e nel contempo rendere il nostro operato trasparente e partecipativo.
I valori che ci guidano sono nobili e seri ed i nostri animi colmi di fiducia e ognuno di noi si impegnerà al massimo delle proprie possibilità e capacità.

E' quindi con orgoglio che presento il programma elettorale :




Economia e miniere

  • Ricerca di una soluzione condivisa dal popolo, rappresentato dai Sindaci, che consenta di adeguare il sistema minerario della Repubblica alle novità nella legislazione sul lavoro;
  • Creazione di un tesoretto di pietra e ferro al fine di non far più verificare nel futuro l'indegna e prolungata chiusura delle miniere, con ricadute pesantissime sulle economie dei singoli e delle città;
  • Abolizione delle tasse sulle merci e riduzione progressiva delle tasse sulle assunzioni;
  • Apertura di un ufficio per il lusso con lo scopo di contribuire a soddisfare le esigenze dei cittadini più ricchi;
  • Impegno nel mantenere, per quanto possibile a membri del Consiglio, il prestigio ad alti livelli.



Sicurezza

  • Revisione della Carta degli Eserciti, con la consultazione di esperti militari per rendere il nostro esercito forte ed efficiente.
  • Costituzione di una flotta da guerra repubblicana ed incentivi per l'arruolamento nell'esercito, compatibilmente con le disponibilità economiche della Repubblica.



Porti

  • Revisione delle modalità di finanziamento per il porto di Venezia, con il mantenimento della possibilità per istituzioni pubbliche di contribuire finanziariamente al progetto;
  • Potenziamento del porto di Venezia, compatibilmente con le disponibilità economiche della Repubblica.



Giustizia

  • Snellimento, demeccanizzazione e sburocraticizzazione dei compiti delle varie autorità tramite la revisione del corpo legislativo veneziano in particolare dello  Statuto della Marina, dello statuto diplomatico, del Regolamento della Banca Veneziana
  • Inserimento nel corpo legislativo veneziano del Regolamento dell'Araldica Veneziana.



Cultura

  • Creazione di eventi ludici e culturali a tema a livello repubblicano al fine di aumentare la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica;
  • Riduzione delle tasse universitarie, qualora le finanze della Repubblica lo rendano possibile;
  • Ci accerteremo che l’universita’ prosegua come fino ad ora a incentivare lezioni di medicina, senza pero’ tralasciare le altre materie quali quelle navali e di altre facolta’ piu’ richieste.



Diplomazia e informazione repubblicana

  • Ripristino per quanto sia possibile dei rapporti con la Croazia, dopo aver riconsegnato le terre al Regno di Croazia  ingiustamente sottratte;
  • Sviluppo di accordi commerciali proficui con gli altri Stati italofoni, in particolare con Modena, con Milano e con gli Abruzzi, e i paesi affacciati sull’adriatico quali la Bosnia e l’Albania in modo da stimolare la competizione sul mercato.
  • Resoconto bisettimanale dei lavori consiliari.




Ringraziandovi per l'attenzione e per l'eventuale fiducia che ci accorderete, vi invitiamo a scegliere il partito che ritenete possa portare il massimo vantaggio a Venezia tutta: il trionfo più grande della Fratellanza non sarà il risultato politico, ma la consapevolezza che Venezia tornerà ad essere uno dei centri nevralgici della vita e della politica italica.

Buon voto!

Libera Fratellanza Italica


Tornare in alto Andare in basso
 
XXVII legislatura
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» XXV Legislatura

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
LFI :: Sezione Pubblica :: Programmi Libera Fratellanza Italica :: Serenissima Repubblica di Venezia-
Andare verso: